close
L’ultima volta fu bellissimo…! 17 anni dopo, porte aperte al San Vito

L’ultima volta fu bellissimo…! 17 anni dopo, porte aperte al San Vito

16 nov 9716 novembre 1997. Manca qualche ora prima di salire sul treno per Cosenza. Un nutrito gruppo di militanti degli Uc 1973, allegro, colorato, compatto si ritrova nel quartiere san Leonardo (ai giardini) e immortala quel momento storico.

E’ mercoledì, piove, e non si sa ancora quanti sostenitori aderiranno all’infrasettimanale di coppa italia. La partita, in programma alle 20 e trenta, allo stadio San Vito, tuttavia ha il sapore di vero derby e in fatti è così. noi ultras lo sappiamo bene e facciamo di tutto per dargli la giusta importanza… raggiungiamo la stazione di Catanzaro Sala (ormai dismessa) a piedi, tra cori, sventolii e brindisi, e man mano ci rendiamo conto che non siamo 50 ma molti di più… la gente arriva da ogni parte, viene fuori dal guscio, sussulta, porta in dosso abiti da battaglia. Abbiamo la sensazione di esserci tutti, proprio tutti! Vecchi e giovani, camerati, compagni, rasati e capelloni. Saliamo sullo stesso treno. Alla partenza i vagoni sono strapieni, belli e rumorosi
il viaggio è strepitoso, la trasferta memorabile. Ricordo personaggi che ormai fanno parte delle storia della nostra Curva. Cito tra tutti il mitico Mimmo Sia, passato da tempo a miglior vita. Il resto lo lasciamo raccontare a chi, quel giorno, ebbe l’infelice idea di esporre in curva sud uno striscione di carta che recita così: … e gli altri???
a metà primo tempo doccia gelida per i lupi! Siamo oltre 500 e siamo arrivati a piedi dalla stazione di Vaglio Lise dopo un lunghissimo corteo spontaneo ma fortemente voluto. Un corteo poco pacifico tra le vie della città bruzia che per anni avrebbe lasciato il segno. Si cammina sotto una pioggia battente ma durante il tragitto non ricordo nessuno che sta lì a fronteggiarci. Una volta arrivati allo stadio il nostro tifo è incessante, la tensione altissima. E’ una giornata di quelle che restano impresse nella memoria.
gli UC ’73 hanno fatto vedere ciò di cui sono capaci…
… 17 anni dopo le porte del san vito si riaprono agli ultras catanzaro. il 28 settembre saremo di nuovo di fronte, vecchi rivali rossoblù, per l’unico vero derby che riconosciamo in calabria.
forza ragazzi, avanti ultras!


Giornalista. Ho lavorato per diverse testate giornalistiche calabresi, tra cui Il Quotidiano della Calabria e Calabria Ora. Ho collaborato, inoltre, con alcune riviste ricoprendo il ruolo di corrispondente calabrese per Boxering (periodico internazionale di pugilato). Ho coordinato, per circa 3 anni, "Mentalità", la fanzine della Curva Massimo Capraro. Da sempre sensibile alle problematiche sociali e civili, mi sono occupato spesso di temi legati al lavoro, alla politica, al disagio sociale, ai movimenti di rinnovamento della società ma ho scritto anche di sport e spettacolo. Dall’ottobre 2008 sono un freelance. Nel 2009, insieme ad alcuni colleghi, decido di fondare questa testata giornalistica, di cui sono orgogliosamente al timone. Nel 2012, su questo portale, fondo Radio Popolare Catanzaro, un'emittente in streaming davvero interessante, ma avrà vita breve. Oggi più che mai penso che terramara, ribattezzata nel 2016 magazine d'informazione indipendente rappresenti al meglio la mia idea di giornalismo in movimento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *