close
In mostra il Risorgimento rosa

In mostra il Risorgimento rosa

COSENZA – Donne ottocentesche raccontate in un evento unico denominato, "L'altra metà dell'Unità". L'iniziativa sarà aperta al pubblico fino al 21 aprile, presso il palazzo dell'amministrazione bruzia, ed è stata promossa non solo per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia ma per creare una sinergia fra identità locale e storia vissuta. Essa ripercorre le tappe fondamentali di un passato vissuto percepito dal gentil sesso

Un evento di spessore, unico, che raccoglie e celebra i profili femminili risorgimentali. L’unità d’Italia si tinge di rosa.

Sono donne che raccontano le donne, nella mostra “L’altra metà del’Unità”. Un’iniziativa che conferma non solo la presenza di una cultura attiva e in movimento,  ma la capacità di offrire aspetti inediti della nostra storia.

Il contributo dato a questa mostra restituisce inoltre una forte identità locale al territorio, grazie alla presenza di nomi di donne provenienti prevalentemente dal Sud.

Ciò dimostra quanto questa esposizione miri, non solo a celebrare l’Unità d’Italia da un punto di vista originale, ma a mettere in luce aspetti di un territorio spesso sconosciuti che rappresentano il segno tangibile di una realtà eterogenea e particolare.

L’ennesima iniziativa che attesta come da qualche anno si sia messo in moto un meccanismo che fa della Calabria non solo un nuovo centro di promozione della cultura ma un centro di raccolta di giovani aspiranti artisti che, lontani dalla saturazione dei grandi centri metropolitani, riscoprono in questi micro territori una dimensione a misura d’uomo, dove l’arte non solo si radica, ma ha lo spazio necessario per manifestarsi in piena autonomia.

L’altra metà dell’Unità, progetto fortemente voluto dalla Provincia di Cosenza, riscopre l’arte al femminile con una piacevole fusione fra memoria storica e dimensione attuale attraverso un’analisi attenta e puntuale su storie di donne che oggi più che mai, hanno bisogno di essere rispolverate e manifestate, per portare avanti un discorso di dignità e integrità morale che gli eventi attuali ci hanno fatto perdere di vista. Cosenza dunque, riscopre la donna, e la riveste della sua reale essenza, mettendo in moto un movimento inedito che ci regala la piacevolezza del tocco femminile, attraverso le illustrazioni delle giovani partecipanti.

Questo evento infine, rappresenta un canale di comunicazione aperto a tutto il territorio, come esempio di racconto per immagini comprensibili a tutti ma soprattutto ai giovani, “un linguaggio adatto a coinvolgere le nuove generazioni, verso le quali devono essere protesi i nostri sforzi per la salvaguardia della memoria” dice Gerardo Mario Oliverio, presidente della Provincia di Cosenza.

“L’altra metà dell’Unità” promossa non solo per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia, ma per creare una forte sinergia fra identità locale e storia vissuta, ripercorre insieme al coinvolgimento della popolazione e dei giovani, le tappe fondamentali di un passato vissuto percepito dalle donne.

La mostra sarà inoltre accompagnata da un volume che raccoglie le storie dei profili femminili illustrati e sarà distribuito gratuitamente su tutto il territorio: un forte input alla cultura con una iniziativa davvero accessibile a tutti.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *