close
Così arriva il Tropea festival Leggere&Scrivere

Così arriva il Tropea festival Leggere&Scrivere

L’ebook, la scrittura e lettura interattiva per i “nativi digitali”, progetti creativi per bambini, spettacoli teatrali per gli appassionati, percorsi antropologici, libri e biblioteche, storie, tradizioni, giornalismo contemporaneo. Fra gli ospiti spiccano i nomi di Lidia Ravera, Bice e Carla Biagi, Giovanni Valentini, Mario Tozzi ed Eugenio Masciari

 

tropea

veduta di Tropea (VV)

Quel che è certo è che in Calabria non manca la materia prima per un festival di letteratura. Lo dimostrano l’entusiasmo e la partecipazione degli addetti ai lavori, l’interesse degli ospiti, la passione del mondo culturale e letterario calabrese che sarebbe deplorevole confinare a sterili cattedr

e universitarie e barbosi incontri di nicchia. Sono dati che confortano, compensando il basso indice di lettura che affligge la Calabria, e le altre “ordinarie” brutte notizie.

In un territorio dove il libro è spesso confinato a suppellettile buona a raccogliere polvere, vuol dire che c’è la necessità di una strategia valida che rivitalizzi le risorse culturali e intellettuali che la nostra regione già possiede. Magari abbinata alle dotazioni paesaggistiche, artistiche e naturali di una storia territoriale millenaria. In altre parole, per battezzare un festival di letteratura che ha già le idee molto chiare. Sarà itinerante, multidisciplinare e in grado di accogliere spunti e tematiche diverse per vari target di utenti e fonderle in una settimana di incontri che dall’11 al 16 dicembre si propone attrarre calabresi e ospiti un po’ da tutta Italia.

Così arriva il TropeaFestival Leggere&Scrivere, con le sue novità: l’ebook, la scrittura e lettura interattiva per i “nativi digitali”, progetti creativi per bambini, spettacoli teatrali per gli appassionati, percorsi antropologici, libri e biblioteche, storie, tradizioni, giornalismo contemporaneo ma sempre rispettoso delle sue radici, letteratura a fumetti e tanto altro. Fra gli ospiti confermati, spiccano fra gli altri i nomi di Lidia Ravera, Bice e Carla Biagi, Giovanni Valentini, Mario Tozzi ed Eugenio Masciari, abbinati a compagnie teatrali (Officina teatrale, Scena verticale), il cui spessore artistico si sta diffondendo meritevolmente anche al di fuori della Calabria.  Il tutto per allietare l’esigente pubblico che poi converrà anche al Premio Tropea, assegnato al libro (pardon, all’ebook) scelto tra i finalisti che la giuria presieduta autorevolmente da Isabella Bossi Fedrigotti, sceglierà di premiare e il cui svolgimento è previsto nel corso delle ultime due serate della manifestazione.

A questa varietà di appuntamenti si aggiungono gli Itinerari Culturali Vibonesi, audioviaggi che si snodano per tutta la provincia di Vibo Valentia in un’atmosfera natalizia, e che accompagneranno i “viaggiatori” a scoprirne le bellezze attraverso esperienze multisensoriali, cioè degustazioni, recital, reading musicali, sculture e opere museali.

Quello del TropeaFestival Leggere&Scrivere è un progetto sano, giovane e che diverte e appassiona, che non vuole insegnare qualcosa, casomai raccontare, ricordare come leggere e scrivere siano, oltre che le primarie attività apprese da tutti già dall’infanzia, anche un riscatto di crescita turistica ed economica, una rivisitazione entusiasta del territorio in un tempo in cui cultura, istruzione e formazione vengono sacrificate all’occorrenza.

Tutto questo è stato possibile grazie all’azione compiuta in questi anni da strutture come il Sistema Bibliotecario Vibonese, che unifica il territorio sotto l’insegna dei libri e della cultura, l’Accademia degli Affaticati, fondatrice del Premio Tropea, e con la collaborazione dell’amministrazione regionale che ha creduto nelle potenzialità dell’evento. Il TropeaFestival partirà la prossima settimana e già da ora si preannuncia come uno degli eventi più importanti della regione, per contenuti ed aspettative, pronto a crescere sempre di più negli anni e nelle edizioni seguenti.

a.g.

 

 


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *