close
Cara direttrice, ferisce il silenzio del Tg3

Cara direttrice, ferisce il silenzio del Tg3

CATANZARO, 17 FEB – Eravamo in tante, giovani, vecchie, nonne, figlie e nipoti, felici di aver ritrovato dentro di noi, la voglia di esserci, di indignarci e di gridare insieme, “se non ora quando”, ma della nostra città, nessuna voce. Solo poche immagini da Lamezia e Cosenza. Nella lettera che segue l'indignazione di un gruppo di donne indirizzata ai vertici dell'Emittente pubblica

Gentile, Anna  Maria Terremoto, 

Direttrice Tg 3 regionale

Il   Tg 3 della Calabria non ha dato voce alle tante donne scese nelle piazze calabresi, domenica 13, così come e’ avvenuto in tante città del nostro meraviglioso Paese.

Solo  poche immagini da Cosenza e da Lamezia..

Nessuna voce.

A Catanzaro eravamo in tante, giovani, vecchie, nonne , figlie e nipoti, felici di aver ritrovato dentro di noi, la voglia di esserci, di indignarci e di gridare insieme “se non ora quando” .                                                                                                                             

Lei ci informa quotidianamente e con minuzia su ogni movimento del Governatore, ma non ha voluto testimoniare un momento  importante del vivere civile della nostra Regione, un momento di dignita’ femminile, forte e bello.

E’ una sua scelta, lei e’ libera di farla e noi di giudicarla.

Ha voluto rinunciare, insieme all’ obiettività, a garantire il diritto ad una informazione piu’ completa e rispettosa di tutte le persone.

Ha disperso una opportunità, una pari opportunità.

Con dispiacere:

Adriana Papaleo, Lorenza Rozzi, Amelia Morica, Adele Colacino, Carol Davies, Maria Grazia Raffaelli, Paola Garofalo,Rita Colacino, Tiziana Gualtieri, Carmen Giulia Longo, Anna Pascuzzo, Rita Cimino, Mariella Fiorita, Anna Maria Marino, Rina Colacino, Nuccia Fotino, Assunta Aloi, Teresa Codamo, Giulia Parisi, Francesca Scarfone, Marisa Cristofaro, Irma Codamo, Nicolina Cosco, Nicole Bitonti, Maria Accongiagioco, Graziosa Costa, Natalina Raffaelli.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *